Ozieri, Martedì 18 Giugno 2019

Lo stemma del Comune di Ozieri


Servizi Cimiteriali


immagine

Orario Estivo - In vigore dal 15 Aprile 2019

  • Dal Lunedì al Venerdì: Orario continuato dalle ore 08,00 alle ore 18,00
  • Sabato: Dalle ore 08,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00
  • Domenica: Dalle ore 08,00 alle 13,00


Documenti



Notizie storiche

La costruzione del Cimitero comunale di Ozieri risale alla seconda metà del XIX secolo.

Con l'editto napoleonico sull'igiene mortuaria tutti i centri abitati dovettero dotarsi di aree da adibire alla sepoltura, situate fuori dal centro abitato ed opportunamente identificate. Vengono abbandonati i cimiteri adiacenti alle chiese ed interni al nucleo abitativo in favore dei nuovi cimiteri.
Il cimitero viene dotato di ingresso monumentale, camera mortuaria e muro di recinzione a cui si addossano le lapidi.

Nel XX Secolo il cimitero viene dotato di un loggiato addossato all'ingresso principale. Si provvede ad un ampliamento resosi ormai indifferibile, vengono liberati alcuni spazi e le lapidi tombali di personaggi la cui famiglia si ormai estinta o di cui si persa la memoria vengono incastonate nel muro di cinta sulla destra dell'ingresso principale.

Si realizzano costanti lavori di manutenzione e si cerca di porre rimedio ai danni causati dagli interventi degli anni ' 70, durante i quali un malinteso senso del decoro fece scomparire sotto lastre di granito buona parte del lavoro degli scalpellini e delle linee architettoniche liberty ed ecclettiche di tanti artisti locali e non.

Oggi una nuova sensibilità sta facendo rivalutare un patrimonio piuttosto importante, fatto non solo di elementi popolari, ma che costituiscono parte del patrimonio artistico italiano. Tra i suoi viali alberati sono presenti infatti opere di Giuseppe Sartorio (1864-1922)e dei suoi allievi (Andrea Usai,1873-1949), oltre a opere di artisti che hanno lasciato un pregevole segno della loro arte, tra cui quelle di Francesco Ciusa, Pinuccio Sciola, Gavino Tilocca ed Efisio Pisano, personaggi rappresentativi e di spicco nell'ambito dell'arte italiana ed isolana del loro tempo.



immagine

________________

Foto

In alto a sinistra: Cimitero monumentale. La tomba di Andrea Salis-Solinas, con la scultura marmorea realizzata dallo scultore Giuseppe Sartorio (1854-1922)
In basso: Vista aerea del Cimitero Comunale.