IT-alert: il sistema di allarme pubblico il 30 giugno in sperimentazione in Sardegna

IT-alert

Data:

29 giugno 2023

Descrizione

La Regione Sardegna partecipa come regione pilota alla sperimentazione di IT-alert, il nuovo sistema di allarme pubblico per l'informazione alla popolazione.

Di cosa si tratta
Grazie alla tecnologia cell-broadcast, il sistema IT-alert consentirà, una volta operativo, di diramare - nei casi di gravi emergenze o eventi catastrofici imminenti o in corso - un allarme pubblico tramite messaggio di testo a tutti i telefoni cellulari presenti in una determinata area geografica e quindi potenzialmente coinvolti nell'emergenza o nella situazione di pericolo. Il messaggio IT-alert conterrà informazioni utili sullo scenario di rischio e sulle relative misure di autoprotezione da adottare rapidamente - e sarà notificato sul dispositivo da un suono di allarme.

Come riconoscere un messaggio IT-alert?
Alla ricezione del messaggio IT-alert, il dispositivo emette un suono di allarme, e il testo che viene visualizzato indica:
- il mittente
- il motivo per cui è stato inviato
- le azioni raccomandate con urgenza

La normativa
Attualmente, il sistema IT-alert è regolato dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri del 23 ottobre 2020, aggiornata lo scorso 7 febbraio 2023 dalla nuova Direttiva del Ministro per la protezione civile e le politiche del mare, che disciplina l'utilizzo del sistema di allarme pubblico IT-alert per le sole attività di protezione civile ed estende la sua sperimentazione fino al 13 febbraio 2024. Il testo coordinato delle due Direttive è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile

Per ulteriori informazioni www.sardegnambiente.it

A cura di

Ufficio Sistemi Informativi

Via Vittorio Veneto 11, Ozieri, Sassari, Sardegna, 07014, Italia

Telefono: 079781230
Email: servinformatici@comune.ozieri.ss.it

Pagina aggiornata il 15/03/2024