15 mila alla festa del vino nuovo de Su Trinta ‘e Sant’Andria

Un successo in crescita grazie al lavoro organizzativo di Comune, Pro Loco e dei Cantinieri coadiuvati da centinaia di volontari. Fino a tardi migliaia di persone hanno affollato il centro cittadino.

Data:

06 dicembre 2023

Immagine principale

Descrizione

Un successo in crescita grazie al lavoro organizzativo di Comune, Pro Loco e dei Cantinieri coadiuvati da centinaia di volontari. Fino a tardi migliaia di persone hanno affollato il centro cittadino.

Un'altra edizione straordinaria, con numeri record. La notte di Sant'Andria di sabato scorso ha confermato il successo dello scorso, l'anno della ripresa dopo lo stop imposto dalla pandemia, anzi segnando un'ulteriore crescita con numero record di calici distribuiti il cui numero ha sfiorato la quota di 10.000. Le presenze complessive della manifestazione possono essere valutate in 15.000 persone. In generale a detta degli stessi organizzatori e dei cantinieri si è potuto verificare un ambiente ancora più sereno, con afflussi importanti ma con gente sempre educata e discreta, segno che è stata apprezzata l'accoglienza e la cordialità. La festa è durata fino a tardi, con le vie principali del centro affollate e siti molto visitati.

''Ancora una volta grazie al grande lavoro organizzativo e dei cantinieri, supportati da tanti volontari ed associazioni, è andata in archivio una splendida edizione de Su Trinta ‘e Sant'Andria - afferma il sindaco Marco Peralta - Ozieri, già colorata a festa per l'occasione, si è nuovamente aperta a tutti i visitatori che ne hanno potuto appezzare il senso di grande ospitalità. Siamo consapevoli di avere fra le mani un tesoro umano, di eccellenti produzioni locali ed un patrimonio storico urabanistico di prim'ordine, che dobbiamo custodire gelosamente e valorizzare sempre più''.

Da registrare una presenza importante di turisti italiani e stranieri, molti arrivati avendo sentito parlare della festa del vino di Ozieri e rimasti colpiti dalla bellezza del centro storico, dai palazzi e siti storici aperti.

Proprio il vino nuovo è stato protagonista come le varietà storiche delle colline ozieresi: alvarega, redagliadu, cannonau, muristellu. Le cantine sono state messe a dura prova con consumi di vino stimato oltre 4.000 litri e con quintali di pane, dolci e piatti della tradizione gastronomica.

Pienone anche per le iniziative culturali inserite nel programma. A cominciare dal concerto Feminas In gara che si è svolto in un teatro al completo venerdi sera. Molto seguita anche l'esibizione dei Bonayres sabato mattina a palazzo Costi, con l'esecuzione dei canti del nuovo lavoro discografico e una parentesi dedicata ai tradizionali canti natalizi composti da Babbai Agostino Sanna sui testi di Pietro Casu. Interesse ha destato la mostra dedicata ai guerrieri nuragici curata da Andrea Loddo, il quale ha anche eseguito la fusione sperimentale in piazza Cantareddu di una copia del bronzetto nuragico ''Il Pugilatore'' rinvenuto a Ozieri.

Oltre 500 gli accessi nei siti aperti, meta di continuo afflusso di visitatori interessati ad approfondire i tempi della storia e cultura ozierese: antiche carceri Borgia, Museo archeologico, Museo d'arte sacra e Grotte San Michele.

Come sempre nulla da a segnalare dal punto di vista dell'ordine pubblico e tutto si è svolto senza problemi. Il sistema non facile della gestione dei rifiuti, considerato il grande afflusso di persone, è stato facilitato dalla corretta differenziazione delle cantine che hanno utilizzato stoviglie in mater-bi compostabile eliminando completamente la plastica. Già alle 7,30 di mattina la città si è svegliata pulita con rifiuti conferiti dai cantinieri all'ecocentro aperto in via straordinaria e dagli operatori della Logudoro Servizi che hanno spazzato ogni angolo.

Voglio ringraziare tutti quelle che hanno contribuito a questo notevole successo - afferma l'assessore alle attività Produttive Mario - quindi i nostri funzionari, la Pro Loco ed i cantinieri che si sono impegnati in maniera straordinaria, non solo durante la manifestazione, ma già nella fase di preparazione. Tutto si è svolto al meglio grazie alla collaborazione di tanti volontari, operai e dipendenti comunali, Vigili Urbani, alle forze dell'ordine coordinate dal Commissariato, alla Compagnia Barracellare, Ass. Lavoz, Croce Ottagona e alla Logudoro Servizi che ha garantito la puntuale pulizia dei luoghi.''

Sponsor della manifestazione la Camera di Commercio con il programma Salude ‘e Trigu, Presidenza del Consiglio Regionale e Chilivani Ambiente.

A cura di

Ufficio Promozione Turistica

Via Vittorio Veneto 11, Ozieri, Sassari, Sardegna, 07014, Italia

Telefono: 079781234
Email: att.produttive@comune.ozieri.ss.it

Pagina aggiornata il 22/04/2024